Stampa
Categoria: Comunicati
Visite: 1250

INCONTRO SOTTOSEGRETARIO MAGRI

Si è tenuto questa mattina il previsto incontro con il Sottosegretario alla Difesa dott. Gianluigi Magri sulla valutazione della performance individuale del personale civile della Difesa e sullo schema di  DPR concernente la riorganizzazione dell’amministrazione.

 

 

Il Sottosegretario, in premessa, ha dato notizia dell’esito della riunione del Consiglio Supremo di Difesa che si è svolta  ieri al Quirinale, nel corso della quale, tra l’altro, è stata discussa la bozza di riforma del modello Difesa, il cui testo non è ancora disponibile.

 

In merito all’applicazione del sistema di valutazione del personale ha informato che  in relazione alle criticità emerse e determinate dalla molteplicità dei compiti  espletati dal personale  civile della Difesa, è in atto un processo di approfondimento al fine di individuare possibili correttivi in quanto è interesse dell’amministrazione dotarsi di uno strumento adeguato alle esigenze del ministero che consenta una equa valutazione del personale.

 

Per ciò che concerne lo schema di DPR il Sottosegretario ha precisato che le riduzioni operate sulle dotazioni organiche, in applicazione della manovra di agosto, non comporteranno  complessivamente  esuberi di personale.

 

Nel corso dei nostri interventi, in premessa abbiamo richiamato l’opportunità  di convocare una specifica riunione sulla bozza del nuovo modello Difesa, non appena disponibile, nonché  ulteriori specifici tavoli sul tema del transito del personale militare nei ruoli civili e sui piani di risparmi e razionalizzazione delle spese che l’amministrazione dovrà presentare entro il prossimo mese di  marzo, i quali dovranno necessariamente  coniugarsi  con il citato modello difesa.

 

Per quanto riguarda l’applicazione del sistema di valutazione individuale, nel  prendere atto di quanto affermato dal Sottosegretario circa l’esigenza di apportare i necessari correttivi, le scriventi OO.SS. hanno formalmente richiesto, in attesa dell’adeguamento del sistema, la sospensione della “caotica e contraddittoria” applicazione della performance che sta  creando confusione, inutili conflittualità e una forte preoccupazione nel personale, in considerazione peraltro delle difformi direttive emanate dai vari  Stati Maggiori.

 

Il Sottosegretario, nel ringraziare le organizzazioni sindacali  per quanto rappresentato e per il contributo alla discussione, si è impegnato a fornire entro la prossima settimana  una risposta ufficiale alla richiesta di sospensione temporale.

 

Inoltre per ciò che concerne lo schema di decreto è stata ribadita la richiesta di specificare  quale impatto avranno sui lavoratori della Difesa le riduzioni previste dal DPR e in particolare se le stesse non determineranno esuberi di area.

 

Su tale punto il Sottosegretario ha escluso che si determineranno esuberi di alcun tipo.

 

Alla luce di quanto sopra, possiamo nel complesso dare un giudizio positivo dell’incontro e del relativo dibattito, franco nei toni e soprattutto nei contenuti.

 

Appare del tutto evidente però che ora attendiamo comportamenti e atti conseguenti agli espliciti impegni assunti quest’oggi dall’amministrazione.

 

Sarà nostra cura fornire tempestivi aggiornamenti sugli sviluppi. 

 

 

             Fraterni saluti

 

Roma, 09.02.2012

                                                                                                     

        IL SEGRETARIO GENERALE

                                                                                                           (Fo.to Sandro COLOMBI)