Stampa
Categoria: Comunicati
Visite: 1647

Mancanza di direttive da parte degli AA.CC. in merito al differimento dei termini per la valutazione della performance individuale. 

 

Dalle sedi territoriali della UIL PA Difesa, giungono numerose lamentele circa la mancanza di esplicite direttive sul differimento temporale delle procedure per la valutazione della performance individuale, disposto con lettera del 16 febbraio 2012 dal Sottosegretario alla Difesa, Dr. Gianluigi MAGRI, a margine dell’incontro in pari data con le OO.SS.. 

La formale mancanza di disposizioni cui attenersi, sta inducendo la dirigenza civile e militare delle strutture periferiche a proseguire nell’attuazione delle procedure valutative – pur avendo chiara conoscenza informale della nota del Sottosegretario -, generando, di conseguenza, apprensione e malumore tra il personale civile, con ripercussioni anche nelle relazioni con le OO.SS. territoriali, nonché difformità di trattamenti. 

Si evidenzia, inoltre, come tali comportamenti stiano disattendendo la volontà politica che ha considerato positivamente l’opportunità di differire i termini dell’applicazione delle procedure - accogliendo le richieste della UIL PA Difesa e di altre Organizzazioni – attesa la necessità di dar luogo a maggiori approfondimenti e precisazioni, anche alla luce del nuovo quadro di riferimento cui si dovrà adeguare l’Amministrazione della Difesa.

             Distinti saluti

    Roma, 27 febbraio 2012

                                                                       

 IL COORDINATORE GENERALE

     (Sandro COLOMBI)

 

In allegato il documento